Forum

Rispondi

Effettua l'accesso per poter rispondere al topic oppure registrati al nostro sito!

Risposte: 25   Visualizzazioni: 1434  Sottoscrizioni: 26

Team New Zealand pronta alla sfida

Oltre 1000 tifosi nel Golfo di Auckland a celebrare il varo della seconda barca di Emirates Team New Zealand.
Il primo ministro vara ufficialmente lo scafo, con l'augurio di una vittoria nel 2007 ed il ritorno della competizione in cui e' vissuta per la maggior nell'ultimo ventennio.

Le regate di questa edizione, 2004 e 2005, hanno dimostrato che TNZ e' la miglior barca tra i sfidanti, e che Dean Barker (allievo prediletto di Coutts) e' il giovane skipper che tutti vogliono.

In bocca al lupo a tutti i teams, ma riporteremo la coppa vicino al monumento di Sir Peter Blake!





LoYaL
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Emirates Team New Zealand
TeamNewZealand
Velista in porto
10 Messaggi
Iscritto il 19-10-2006

Risposta al topic

pensa, quando era a Auckland ero anceh venuto a vederla.

Spero vinca il migliore, tempo per questa volta sia ancora alinghi, ma diciamo che chi vince credo sarà alinghi o TNZ :)

Toro.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Volare a Vela
ToroSeduto
Capitano
2305 Messaggi
Iscritto il 05-03-2002

Risposta al topic

Beh ragazzi se non vi piace LR ci sono sempre +39 e ML che sono realta veliche molto piu italiane (se volete dirla cosi) di LR. ;)
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

Vabbè ma la Coppa America è sempre stata una gara tra armatori privati, non un mondiale di vela.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Salud
fustino83
Velista
308 Messaggi
Iscritto il 19-05-2006

Risposta al topic

infatti...
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

Messaggio scritto da: fustino83
Vabbè ma la Coppa America è sempre stata una gara tra armatori privati, non un mondiale di vela.


TeamNewZealand (cosiccome China) sono armatori finanziati dai rispettivi governi.
Il resto dei teams sono privati, questo e' vero.

Ecco perche' vi invito a supportare TNZ, poiche' e' l'unico consorzio che fa di questa competizione uno sport per la nazione (e per il mondo), e per cui team e equipaggio sono l'orgoglio di una nazione.

2011 Auckland
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Emirates Team New Zealand
TeamNewZealand
Velista in porto
10 Messaggi
Iscritto il 19-10-2006

Risposta al topic

mi sembra un po esagerato il tuo discorso... allora anche +39 è finanziata dalla regione lombardia e dalla regione scilia ma non per questo deve nascere una competizione viscerale tra team della stesa nazionalita.

A parte che se si volesse fare una coppa america con le nazioni "ufficiale" si chiamerebbe in un altro modo e avrebbe equipaggi TOTALMENTE (e con totalmente intendo anche allo chef) nazionali cosa che ora come ora reputo alquanto impossibile da realizzare.

Se si vuole vedere gli equipaggi nazionali si guardino le olimpiadi...
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

Poi China di cinesi nell'equipaggio ne avrà due se va bene quindi non si può definire nazionale.

E' identico discorso per la formula uno, non esistono squadre totalmente di una nazione, infatti sono tutte piene di sponsor come le barche di Coppa America e alla fin fine sono loro che pagano.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Salud
fustino83
Velista
308 Messaggi
Iscritto il 19-05-2006

Risposta al topic

Beh si, questo è vero ... però alla fina si tifa Ferrari.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Neilsail
Mozzo
66 Messaggi
Iscritto il 24-01-2006

Risposta al topic

Io sono d'accordo se si identifica una barca come italiana-americana-Neozelandese ecc come succede in CA in base al suo YC, ma questo esula completamente dall'identificazione nazionale che si ha in altri sport tra squadra e nazione (calcio ecc).

La ferrari è italiana, ma i suo piloti no i suoi capi team no quindi è sbagliato identificarla come "nazionale" al 100% perche ai suoi successi hanno contribuito anche fattori extranazionali...

Ritornando al mondo velico secondo me una barca inizia ad acquistare una certa nazionalita se ha almeno 3 caratteristiche della nazione a cui appartiene.

1) yacht club
2) skipper (e meglio ancora tutto l'after guard)
3) sponsor (main e minori)

i tre team italiani posso dire che si avvicinano molto a questa identificazione, al contrario di ETNZ, Oracle, Alinghi, e molti altri.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

ETNZ Non si avvicina agli standards di barca nazionale?

1) Yacht Club Nazionale al 100% con lunga tradizione;

2) Skipper Dean Barker (Neozelandese), il piu' giovane Skipper di CA di tutti i tempi, allievo prediletto di tal Russell Coutts.

Team cosi' composto:
Kevin Shoebridge (NZ)
Ben Ainslie (England)
Dean Barker (NZ)
Adam Beashel (NZ)
Ray Davies (NZ)
Kevin Hall (USA)
Kelvin Harrap (NZ)
Terry Hutchinson (USA)
Ian Moore (Eng)
Stuart Bettany (NZ)
Nick Heron (NZ)
Jeremy Lomas (NZ)
Matthew Mason (NZ)
Barry McKay (NZ)
Richard Meacham (NZ)
Andrew McLean (NZ)
Tony Rae (NZ)

3) Sponsors:
Emirates - Team New Zealand.
Quante altre barche di CA hanno il nome della Nazione sulla fiancata (Cina a parte)??







Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Emirates Team New Zealand
TeamNewZealand
Velista in porto
10 Messaggi
Iscritto il 19-10-2006

Risposta al topic

+39 che additittura è sponsorizzata da unità subnazionali
http://www.piu39challenge.it/ita/teampiu39.asp

ML che è la barca italiana con l'afterguard piu "italiano"
http://www.mascalzonelatino.it/home/team.jsp?REP=7&ACTION=SET_LANG&LANG=it

Luna Rossa team italiano per eccellenza
http://www.mascalzonelatino.it/home/team.jsp?REP=7&ACTION=SET_LANG&LANG=it


Da aggiungere che questi team hanno tutti e 3 la bandiera italiana sulle fiancate della barca.

Cmq sono discorsi che esulano dal mondo velico poichè non portano significative discussioni.

La coppa america è cosi da sempre, creare dei team nazionali significherebbe stravolgerla.
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

L'unica cosa che si potrebbe fare è mettere delle percentuali obbligatorie per un certo numero di persone di equipaggio nazionali, in modo da evitare situazioni limite tipo China Team che di Cina ha solo il nome, ma anche lo stesso Alinghi la coppa scorsa che praticamente era Black Magic.

In questo modo si ottengono due cose: si rende un pò più significativo il fatto di appartenere Yacht Club nazionale e portare la bandiera nazionale stessa e in secondo luogo si riduce (anche se di poco probabilmente) il fatto del budget, nel senso che uno che ha i sacchi si può comprare tutto il team vincente e passarlo da una barca all'altra senza problemi (vedi sempre Alinghi).
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Salud
fustino83
Velista
308 Messaggi
Iscritto il 19-05-2006

Risposta al topic

Potrebbe essere, ma io questa situazione la vedo un po come il nostro calcio (campionato italiano)... basta guardare quanti stranieri ci sono ad esempio in inter o milan... non saranno mica squadre nazionali quelle dove 11 su 11 sono stranieri...
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
No Fear no doubt only pirde and glory.
Unowen
Velista in porto
23 Messaggi
Iscritto il 20-12-2006

Risposta al topic

Vero !

Spero però che la coppa america sia meno marcia del nostro calcio :(, e sia gestita da persone più oneste :(:(
Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Salud
fustino83
Velista
308 Messaggi
Iscritto il 19-05-2006

Risposta al topic

Io dico che vincerà Oracle.

Queste regate le vince chi investe più $$$$ e gli americani si sono stancati di non aver più la coppa in casa.

Io credo che sia ora di cambiere formula. Questa formula favorisce troppo chi spende di più.
Le barche poi sono troppo grandi. Mi piaceva quando il limite era 12 metri.

Farei due classi: monoscafi fino 12 metri con 8 persone a bordo
e monoscafi fino a 15 metri con equipaggio libero e almeno 10 persone a bordo.
Imporrei poi un baglio massimo , un peso minimo senza equipaggio ed un pescaggio massimo. Tutto il resto libero, per vedere chi riesce a trovare lo scafo migliore e le vele migliori.

12 metri: dislocamento minimo 6T
15 metri: dislocamento minimo 10T



Così vincerebbero sicuramente i migliori



Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Tom
capospartivento
Skipper
552 Messaggi
Iscritto il 11-01-2007

Risposta al topic

Forza Team New Zealand, che la Clark porti fortuna su NZL92

Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Emirates Team New Zealand
TeamNewZealand
Velista in porto
10 Messaggi
Iscritto il 19-10-2006

Risposta al topic

Scusate se ritiro fuori questa vecchia discussione, ma adesso, dopo che Luna Rossa ha fatto un mazzo tanto ad Oracle siete sempre della stessa opinione?
E tu TeamNewZeland che fai, tifi sempre per loro?
A me sa tanto di "forza Ghana" ... ma sappiamo come è andata a finire.

Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Neilsail
Mozzo
66 Messaggi
Iscritto il 24-01-2006

Risposta al topic

E tu TeamNewZeland che fai, tifi sempre per loro?
A me sa tanto di "forza Ghana" ... ma sappiamo come è andata a finire.



Certo, sempre Team New Zealand, che andra' a vincere su Alinghi in finale di AC.
Il tifo LOYAL (TNZ) non muore mai; non viene fuori ogni 4 anni in caso di successi, e' sempre nel cuore di noi LoyaL.



Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Emirates Team New Zealand
TeamNewZealand
Velista in porto
10 Messaggi
Iscritto il 19-10-2006

Risposta al topic

vero NZ ha un'altra cultura della vela... detto questo è tutto molto incerto.
quello che invece tempo è che chiunque vada in finale le prenderà da alinghi...:(

Inserito il 19-10-2006 alle 08:06
Volare a Vela
ToroSeduto
Capitano
2305 Messaggi
Iscritto il 05-03-2002
Rispondi

Effettua l'accesso per poter rispondere al topic oppure registrati al nostro sito!

Iscriviti alla newsletter

© 2001-2018 Velaforfun.com