Forum

Rispondi

Effettua l'accesso per poter rispondere al topic oppure registrati al nostro sito!

Risposte: 23   Visualizzazioni: 1735  Sottoscrizioni: 24

HO UN QUESITO...

Buongiorno a tutti...son nuovo da queste parti!....son arrivato in serata col mio veliero:metallica
scherzi a parte ho un dolce quesito da proporvi, son sicurissimo che in questo porto ci sia qualche esperto che sappia darmi buoni consigli;)
Da tempo ho desiderio e sogno di aprire un agenzia charter, ma vorrei sapere qual è secondo voi la barca più adatta, a vela ovviamente?? :cool::cool::cool:
grazie mille! buon vento...

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

Ciao e benvenuto!
Che genere di charter stai pensando? in che mari? che clientela? barca solo da charter o anche altro? Sempre con lo skipper o anche da dare da sola?

Dicci qualche info in più :)

T.

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Volare a Vela
ToroSeduto
Capitano
2305 Messaggi
Iscritto il 05-03-2002

Risposta al topic

Grazie per esserti interessato!:stordita:
Comunque in che mare, penso ai caraibi, oppure qui a casa mia, in Sardegna!...che tipo di charter beh locazione, con e senza skipper...effettivamente, per dirti la verità, se posso darti del tu, avrei già inquadrato qualche barchetta come il nuovo Oceanis 40, oppure un Bavaria 40 o un Sun Odyssey 42i...

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

perchè non anche un po' di day cruiser, vedi un po' il nuovo progetto di crus yacht?
cià,
bv

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
buon vento, pimpinix "fra tutte le forze naturali il vento è sempre stato la più difficile da afferrare. ci sfiora, ci muove, ma non possiamo toccarlo a nostra volta. fu la nostra prima esperienza dell'ineffabile. qualcosa con una potenza indescrivibile, troppo remoto per poter essere visto, ma abbastanza vicino per essere sentito in modo molto intimo, quasi personale..." da "il libro del vento" di Lyall Watson
pimpinix63
Velista
298 Messaggi
Iscritto il 16-02-2007

Risposta al topic

beh a questo ci avevo già pensato, e la barca l avrei, uno sloop di 27 piedi!...

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

che barca?
bv

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
buon vento, pimpinix "fra tutte le forze naturali il vento è sempre stato la più difficile da afferrare. ci sfiora, ci muove, ma non possiamo toccarlo a nostra volta. fu la nostra prima esperienza dell'ineffabile. qualcosa con una potenza indescrivibile, troppo remoto per poter essere visto, ma abbastanza vicino per essere sentito in modo molto intimo, quasi personale..." da "il libro del vento" di Lyall Watson
pimpinix63
Velista
298 Messaggi
Iscritto il 16-02-2007

Risposta al topic

un aloa 27 del 1977...:eek:;)

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

Perdona la mia ignoranza:cool: ma cosa intendi pe "ammortizzarla"??
Per quanto riguarda l uso, si la dovrò usare solo per il charter bare boat!...comunque per ora ho inquadrato il nuovo sun odyssey 36

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

Ciao, sono nuovo anch'io.
Mi permetto un suggerimento: perché non dai un'occhiata all'usato? L'importante è che sia in buono stato (tuttavia il charter, specialmente senza il proprietario a bordo, è alquanto distruttivo). Ci sono Bavaria in giro a prezzi stracciati (o quasi) che ti permettono di stivarci sei/otto persone nel lusso completo.
Inoltre personalmente non scenderei sotto i 40 piedi, e anche questa misura è al limite. Tutto però dipende dal target di clienti che vuoi soddisfare, e dal tuo budget.
Ciao

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
leonardo
Ull
Mozzo
77 Messaggi
Iscritto il 16-01-2008

Risposta al topic

beh io pensavo di acchiappare una fetta di mercato ampia, più tipi di clienti per intenderci ;)

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

eccomi, allora pensavo che dipende in quanto ti vuoi rifare dell'investimento.
Ti consiglio anche io una barca dai 42 piedi in su, di dare un'occhio all'usato ma cmq di andare su barche in serie come il bavaria, beneteau, che hanno una comprovata resistenza all'uso da charter, costano meno ma durano anche meno, ogni 4/5 anni dovrai cambiarla o darla dentro... una barca da charter dopo 4 anni perde tutto il suo valore...

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Volare a Vela
ToroSeduto
Capitano
2305 Messaggi
Iscritto il 05-03-2002

Risposta al topic

ok grazie milla...incomincio ad avere le idee chiare..ma perchè dovrebbe perdere valore??...in genere una barca dura nel tempo, la mia è del 76

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Cetriolodimare
Velista in porto
8 Messaggi
Iscritto il 05-01-2008

Risposta al topic

x quel poco che me ne intendo trovo interessanti:

-jeanneau sun odissey 42 ds
-elan 40
-comar comet 36 o 41 sport

per quanto riguarda i day sailer non so siano molto adatti al tipo di attività che vuoi intraprendere. Li vedo più che altro come imbarcazioni da affittare nei vari circoli velici.

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Le onde e il vento non ti chiedono la Patente Nautica. Ma Rispetto.
ToNaZZa
Mozzo
38 Messaggi
Iscritto il 17-01-2008

Risposta al topic

non per amore di polemica, ma perchè mi piacerebbe vedere molte più vele solcare i nostri mari, così come troppo spesso si vedono agenzie di noleggio di lancette o gommoni od ancora moto d'acqua sulle nostre spiagge e nei posti di mare, vorrei che si cominciasse ad offrire la possibilità di noleggiare ad ore o al giorno barche day cruiser.
legare questo tipo di imbarcazioni all'esistenza ed alla presenza e disponibilità dei circoli, che non hanno scopi commerciali se non quelli rivolti ai propri soci significa ridurre ogni possibilità di diffusione della vela e delle relative culture.
magari ci fosse un po' di rischio collegato al problema della diffusione della vela, e non solo in quanto disciplina sportiva!
tanto più poi vista la agognata proliferazione delle aree protette dove barche day cruiser potrebbero essere mezzi di elezione per l'accesso consentito se equipaggiate con motori fuoribordo.
ho visto che sei un caprerino, credo che le chiacchiere che ho appena scritto ti trovino sostanzialmente d'accordo.
immagina di andare a pizzocalabro piuttosto che alla maddalena o ancora a trani o a grado e trovi qualcuno che a prezzi commerciali ed accessibili ti ofra una seria giornata di mare a semplice dichiarazione di abilità con assunzione di responsabilità, io trovo che sarebbe magnifico!
che dici?
cià, bv

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
buon vento, pimpinix "fra tutte le forze naturali il vento è sempre stato la più difficile da afferrare. ci sfiora, ci muove, ma non possiamo toccarlo a nostra volta. fu la nostra prima esperienza dell'ineffabile. qualcosa con una potenza indescrivibile, troppo remoto per poter essere visto, ma abbastanza vicino per essere sentito in modo molto intimo, quasi personale..." da "il libro del vento" di Lyall Watson
pimpinix63
Velista
298 Messaggi
Iscritto il 16-02-2007

Risposta al topic

condivido appieno ciò che dici ;)

nel precedente post dicevo che non consideravo i day sailer imbarcazioni adatte al progetto di charter di cetriolodimare, xké attribuisco al concetto di charter le vacanze di più giorni in barca a vela, attività non praticabile con imbarcazioni di piccole dimensioni.

forse mi sbaglio a proposito del concetto di charter, cosa probabile xké mi sn avvicinato al mondo della vela sl da poco e sn ancora moooolto ignorante in merito...a voi la parola XD

ps. hai frequentato anche tu il CVC?

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Le onde e il vento non ti chiedono la Patente Nautica. Ma Rispetto.
ToNaZZa
Mozzo
38 Messaggi
Iscritto il 17-01-2008

Risposta al topic

Messaggio scritto da: Cetriolodimare
ok grazie milla...incomincio ad avere le idee chiare..ma perchè dovrebbe perdere valore??...in genere una barca dura nel tempo, la mia è del 76





una barca usata come charter viene usata intensamente, molto più di quanto possa fare un proprietario in un anno, senza contare che chi sale non la conosce quindi spesso non conosce i suoi problemi difetti aumentando l'usura, poi chi prende la barca ha noleggio non ha cura di usare bene verriccello, vele, scotte, motore, fa gli ormeggi a cazzo, mette sotto sforzo tutto senza in modo sbagliato...
Non si può confrontare una barca proprietaria con una da charter.

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Volare a Vela
ToroSeduto
Capitano
2305 Messaggi
Iscritto il 05-03-2002

Risposta al topic

In più probabilmente anche la manutenzione viene effettuata in maniera meno scrupolosa dalle compagnie di charter, rispetto ad un proprietario che ci tiene veramente alla sua barca. Sia dal punto vista attrezzatura, sia per quanto riguarda carenaggio. Per il motivo che una compagnia di charter una barca la tiene in media un 5 anni e quindi non si sbatte a fare interventi "seri".

Non so ad esempio se riscontrano un principio di osmosi non penso si preoccupano di fare interventi immediati come farebbe un privato, tanto poi di li a poco la venderebbero.

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Salud
fustino83
Velista
308 Messaggi
Iscritto il 19-05-2006

Risposta al topic

no, non sono caprerino.
le mie scuole sono due: la forte anche se ormai quasi persa tradizione marinara metese (meta in penisola sorrentina) ed i glenans.
non era una sfuriata la mia, solo che in questo strano paese le barche a vela sono ancora considerate solo un simbolo di soldi e di bella gente, dimenticando che su tutte le nostre coste da sempre la barchetta (fino a 10 - 12 metri prima dei vari taglieggi fiscali) era una di quelle cose con le quali si faceva mare e si integrava la dieta (dimagrante nel resto dell'anno e non per problemi di linea) poi sono arrivati i simboli del benessere e si è criminalizzato ogni proprietario di barche.
di queste situazioni la vela è quasi morta.
io però ho potuto condurre per un po' di tempo (purtroppo non mia) un 8 mt stazza napoletana, ed anche l'Italia una volta.
e' per questo che spero sempre che certi discorsi tornino ad allargarsi e non restino limitati ai singoli o alle sole monopolistiche attività agonistiche della fiv attraverso i circoli.
ci vuole altro, e purtroppo ci vogliono gli affari per far ripartire certe cose, che in altri paesi sono rimaste naturali e addirittura sono state incoraggiate: francia, danimarca norvegia svezia, inghilterra e perfino nella baltica germania.
non ti spaventare delle mie farneticazioni: durano poco!
cià, bv

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
buon vento, pimpinix "fra tutte le forze naturali il vento è sempre stato la più difficile da afferrare. ci sfiora, ci muove, ma non possiamo toccarlo a nostra volta. fu la nostra prima esperienza dell'ineffabile. qualcosa con una potenza indescrivibile, troppo remoto per poter essere visto, ma abbastanza vicino per essere sentito in modo molto intimo, quasi personale..." da "il libro del vento" di Lyall Watson
pimpinix63
Velista
298 Messaggi
Iscritto il 16-02-2007

Risposta al topic

;)

cmq, tornando all'idea di aprire un'attività di charter, se non ricordo male su BOLINA di qualche mese fa (in copertina c'era una barca favolosa con vele marroni) un lettore aveva proprio chiesto come ci si doveva comportare dal pto di vista burogratico etc. per iniziare un progetto simile.

poi magari mi sbaglio :? ma...boh Purtroppo nn ho + quel numero e nn posso andare a controllare di persona.

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
Le onde e il vento non ti chiedono la Patente Nautica. Ma Rispetto.
ToNaZZa
Mozzo
38 Messaggi
Iscritto il 17-01-2008

Risposta al topic

ricordo. posso provare a cercarlo.
cià,
bv

Inserito il 05-01-2008 alle 19:56
buon vento, pimpinix "fra tutte le forze naturali il vento è sempre stato la più difficile da afferrare. ci sfiora, ci muove, ma non possiamo toccarlo a nostra volta. fu la nostra prima esperienza dell'ineffabile. qualcosa con una potenza indescrivibile, troppo remoto per poter essere visto, ma abbastanza vicino per essere sentito in modo molto intimo, quasi personale..." da "il libro del vento" di Lyall Watson
pimpinix63
Velista
298 Messaggi
Iscritto il 16-02-2007
Rispondi

Effettua l'accesso per poter rispondere al topic oppure registrati al nostro sito!

Iscriviti alla newsletter

© 2001-2019 Velaforfun.com