Guida per ottenere la licenza RTF

La licenza RTF (certificato limitato di radiotelefonista per navi) è necessaria per utilizzare un VHF per mare. Il certificato è chiamato “limitato” perché ottenibile senza nessun esame, ma semplicemente inviando un modulo e per questo sarà valido su navi con stazza lorda inferiore alle 150 Ton e con una stazione radiotrasmittente di potenza non superiore ai 60 Watt.
Allora, data la scarsa documentazione reperibile in merito ho pensato bene di muovermi io per cercare di spiegare il perché e il percome.
La licenza RTF (certificato limitato di radiotelefonista per navi) è necessaria per utilizzare un VHF per mare. Il certificato è chiamato “limitato” perché ottenibile senza nessun esame, ma semplicemente inviando un modulo e per questo sarà valido su navi con stazza lorda inferiore alle 150 Ton e con una stazione radiotrasmittente di potenza non superiore ai 60 Watt.
Questo patentino è rilasciato esclusivamente dal ministero delle comunicazioni e in particolar modo dalla dall’ispettorato territoriale regionale di appartenenza per i privati e dalla regione di immatricolazione della barca per quest’ultime. Esso è richiesto tra i documenti necessari da avere a bordo poiché è uno per l’apparecchio fisso della barca e uno per chi lo usa.
Riassumendo quindi ogni apparecchio fisso principale nelle barche ha il suo, mentre per gli apparecchi mobili o per i natanti è necessario che chi lo usa abbia tale patentino.


Per avere il certificato, come già detto, non bisogna sostenere nessun esame, tutto quello che va fatto si può tranquillamente fare in una sola mattina:

- scaricare e compilare il modulo che trovate qui: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/documenti/rtf.pdf
- Versare 0,52 € in posta sul C/C postale 11026010 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo (versamenti per canoni di concessioni radioelettriche ad uso privato - Certificato Limitato RTF).
- Munirsi di DUE foto tessera e di due marche da bollo da 10,33 €
- Firmare entrambe le foto tessera sul margine laterale destro
- Andare in un ufficio qualsisia del comune e/o dell’anagrafe e farsi autenticare la foto tessera, l’operazione costa circa 0.52 € e consiste nel rilascio di un foglio del comune nel quale si attesta l’autenticità della foto. Una legge di qualche anno fa sancì tre sole cause per le quali l’anagrafe può autenticare le foto; avendo tralasciato questa causale fu emessa una circolare in merito. Seppiatelo qualora non volessero autenticarvela.
- Leggere attentamente il documento e compilarlo in ogni sua parte applicando una marca da bollo al documento stesso.
- Fare una fotocopia di un documento valido
- Fotocopiare tutto per propria copia (non necessario ma consigliato)
- Mettere tutto in una busta come descritto nel modulo ed inviatela all'indirizzo sul modulo.

Nel giro di uno/due mesi, se non avete sbagliato nulla, vi arriverà a casa una raccomandata con dentro il vostro patentino. Ricordate di firmarlo non appena arriva.
Questo è tutto.

Testo redatto da Tomaso Piantini
Pubblicato il: 27-07-2015

Iscriviti alla newsletter

© 2001-2017 Velaforfun.com